Ha il colore del whisky, sentori di caramello e cioccolato, può essere consumato freddo o caldo ma anche in un cocktail o a colazione: che sia questo
il modo più semplice
per avvicinarsi al mondo degli specialty coffee?

C’è un nuovo caffè in città. Si chiama n°124, ha un colore ambrato e si presenta in bottiglia. Ma è, a tutti gli effetti, un caffè, realizzato con acqua e polvere di Coffea Arabica.

Facciamo una premessa (gli espertoni saltino direttamente al prossimo paragrafo): sono pochi gli alimenti complessi come il caffè, a partire dall’estrazione. Al di là dell’espresso, che è forse la più violenta, esistono decine di modi per trasmettere aromi e componenti del chicco di Coffea all’acqua, e ognuno apporta note e accenti diversi al risultato finale. Perché la temperatura, ma anche il tempo di permanenza nella polvere, la granulometria e il metodo – percolazione, pressione, infusione – estraggono profili aromatici diversi tra le migliaia contenuti nel chicco.

Uno dei più recenti capitoli aperti nel gran libro del caffè è quello delle estrazioni a freddo che gli australiani hanno chiamato Cold Brew “un nome tremendo che agli italiani non piace, o che non conoscono, ma dico subito che la n° 124 non è un Cold Brew – mette subito le mani avanti Mario Alemi di Café124 che ha ideato con i due soci la nuova bevanda -, il quale prevede un’estrazione lunga sopra le 10-12 ore. Noi invece estraiamo a freddo ma in tempi molto minori, e questo incide sul gusto. Abbiamo ideato un metodo che utilizza l’energia meccanica non termica, un po’ come succede con l’estrazione a ultrasuoni”.

Il risultato? Note di caramello, cioccolato e agrumi: un profumo intenso ma fresco al gusto. Colore ambrato, che ricorda il whisky. Il tutto in una bottiglia da aprire e bere, così com’è già bella pronta. Il caffè però è un raffinato Arabica etiope che cresce a 2000 metri, è fatta arrivare in Italia con direct trade e viene tostato in provincia di Milano.

Tante le prove per arrivare al giusto equilibrio. Ma alla fine è arrivato questo caffè fresco e dal gusto complesso e rotondo estremamente versatile: “può essere bevuto freddo, on the rocks, a temperatura ambiente ma anche caldo. Usato per i cocktail o a colazione”. Dura almeno due mesi o anche più in frigorifero. Non male in questo periodo di bar chiusi e caffè casalinghi sempre tutti uguali, che di base si riducono alla scelta tra capsule/cialde o moka.

A differenza degli altri caffè si può anche scaldare, sotto la soglia di bollitura, of course: “ha ingannato anche il mio barista che è arrivato terzo ai campionati italiani di assaggio”. 

 

Coffee pairing

Torniamo a filosofeggiare: sembra un’eresia ma con il caffè filtro si può anche pasteggiare. E, proprio come il vino, profili aromatici diversi sono adatti a pietanze diverse. A cosa abbineresti la n° 124? “È perfetta con la pizza, perché ha un’acidità moderata, ph 4,5/5, tanti aromi, sciacqua la bocca, è piacevole e morbida senza essere dolce. La paragonerei a un vino bianco un po’ carico, da abbinare a primi di pasta e pizza”.

La novità è disponibile online sul sito cafe24milan, ed è possibile anche crearsi la propria “box” da assemblare che diventa una sorta di entry level al magico mondo dello specialty. Alla n°124 o all’Arabica in grani o macinato è possibile aggiungere uno tra gli strumenti utili per farsi un ottimo caffè a casa: un bollitore a becco d’oca, un server termico, un dripper V60 e anche il nostro libro Mondo caffè.

“Sono sicuro che la febbre per lo specialty scoppierà anche in Italia, all’italiana: quando sarà il momento all’improvviso lo vorranno tutti, come è successo con Facebook o con i Suv” conclude Alemi. Lo crediamo anche noi, e chissà che prodotti di questo tipo, “facili” senza rinunciare alla complessità e alla qualità, non aiutino gli italiani ad innamorarsi di questo prodotto così unico e senza dubbio speciale.

 

Anna Muzio

Giornalista

Da vent’anni scrivo di turismo, food, tecnologie e attualità

Mondo Caffè

Leggi il nostro libro dedicato al mondo del caffè.

 

 

Feltrinelli 

Ibs

Amazon

Il nostro concept

Altri articoli