Il torrefattore austriaco che da cinque edizioni lega la tazzina alla parola poetica con “Meet With a Poem”, quest’anno invita a sostenere due iniziative benefiche legate alla parola, in Italia e nel mondo.

Per celebrare la Giornata Internazionale del Caffè del 1° ottobre Julius Meinl lancia il “Meet With a Poem” che, giunto alla sua quinta edizione, quest’anno passa in digitale. Resta però l’invito ai coffee lover di andare nelle caffetterie e vivere e riscoprire il potere che hannole parole nel rinsaldare i legami e al contempo contribuire a una causa sociale. Un potere che abbiamo sentito quest’anno ancora più forte  necessario, tanto che è stato calcolato che l’uso di whatsapp è aumentato del 50%, le videochiamate del 200% e la durata delle telefonate del 30%. Per questo Julius Meinl vuole invitare i coffee lover ancora una volta a condividere un messaggio positivo e di vicinanza

Due le iniziative benefiche, sempre legate alla parola: a livello internazionale verrà sostenuta l’associazione benefica WorldReader, che combatte l’analfabetismo in tutto il mondo attraverso l’adozione di nuovi strumenti digitali. Julius Meinl sosterrà progetti di alfabetizzazione in alcuni dei principali Paesi produttori di caffè: Etiopia, Kenia e India.

In Italia l’azienda ha deciso invece di sostenere un progetto nato in collaborazione con i Bambini delle Fate, impresa sociale che si occupa di assicurare sostegno economico a progetti e percorsi di inclusione sociale a beneficio di famiglie con autismo e altre disabilità. Il progetto ha visto la creazione di una speciale tazzina da caffè, il cui piattino è stato disegnato dai ragazzi del progetto “Abilmente: un ponte tra scuola e lavoro” de I Bambini delle Fate ed Engim Veneto. Siamo fatti di-versi perché siamo poesia” è la frase donata da Guido Marangoni (autore del libro “Anna che sorride alla pioggia”) al progetto.

Per aderire al progetto internazionale basta scaricare il template dalla pagina Facebook o Instagram di Julius Meinl Italia e postarlo sui propri social dopo averlo personalizzato scrivendo una frase e taggando la persona con la quale si vorrebbe condividere un caffè. Oppure, ancor meglio ci si può recare in una caffetterie aderente all’iniziativa, bere un caffè con una persona cara e postare il momento sui social. Ogni immagine pubblicata dal 15 Settembre al 1° Ottobre (con tag @JuliusMeinl e @Julius_Meinl_Italia su Instagram e @juliusmeinlofficial e @JuliusMeinlItaly su Facebook) darà origine a una donazione a favore dell’associazione benefica WorldReader contro l’analfabetismo.

Per sostenere il progetto italiano invece è possibile acquistare tazzina, piattino e una confezione da 250g di caffè macinato Giubileo 100% Arabica nei locali aderenti a un prezzo al pubblico consigliato di €14,90: il ricavato servirà interamente a sostenere  i progetti de i Bambini delle Fate, in particolare la struttura di Engim a Thiene, dove è stato ristrutturato un bar all’interno del quale lavoreranno ragazzi affetti da autismo e altre disabilità.

Anna Muzio

Giornalista

Da vent’anni scrivo nell’incrocio tra turismo, food e attualità per testate di settore e non.

Altri articoli